Agosto: mese record di traffico voli con 67.064 passeggeri

E’ aumentato il traffico sia dall’Area Extra Schengen (+29%) che Schengen (+95%) registrando rispetto agosto 2018 una crescita complessiva del 41,5%

 

 

Rimini, 6 settembre 2019Agosto è un altro mese con segno + per l’aeroporto Fellini. Il volume passeggeri complessivo, infatti, si è assestato a 67.064 passeggeri, con un delta rispetto al 2018 nello stesso periodo del 41,5%.

 

Di questi, i viaggiatori provenienti dalla Federazione Russa rappresentano il 52% (+ 31,9% in rapporto al 2018), per un totale di oltre 34mila passeggeri, di cui 25.499 da Mosca (circa il 38% del traffico totale), 6.077 da San Pietroburgo (circa il 9% del traffico totale) e il resto dagli aeroporti russi regionali. L’area Extra Schengen nel complesso registra 48.315 passeggeri (+ 28,9% in rapporto al 2018), pari al 72,4% del traffico complessivo.

 

In riferimento all’Area Schengen, invece, nel mese di agosto i voli con più passeggeri sono stati quelli da e per la Polonia – da Rimini partono i voli per Cracovia tramite Ryanair e per Varsavia con Ryanair e Smartwings – con 8.142 passeggeri (pari a circa il 12% del traffico totale), con un aumento rispetto al 2018 del 169,2%. A seguire le mete più frequentate sono: Lussemburgo con 3.243 passeggeri (4,9% del totale) e la nuova tratta per l’Ungheria con 3.177 passeggeri, che rappresenta il 4,8% dei passeggeri totali. L’area Schengen nel complesso registra 18.373 passeggeri (+ 95,5% in rapporto al 2018), pari al 27,6% del traffico complessivo.

 

Dall’inizio dell’anno i passeggeri complessivi che hanno transitato all’aeroporto Fellini sono stati 272.655, con un aumento in percentuale del 24,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

“Agosto conferma il trend di crescita avviato a inizio estate, che continuerà anche a settembre, registrando il record del traffico mensile della gestione AIRiminum” dichiara soddisfatto Leonardo Corbucci AD di AIRiminum 2014, che prosegue ammettendo che “Il lavoro da realizzare per posizionare l’aeroporto Fellini ai livelli che merita è ancora imponente. I dati di questa estate, però, ci confermano di aver intrapreso la strada corretta e ci motivano ancora di più a impegnarci nello sviluppo dello scalo, percependo finalmente la sensazione che non saremo soli in questa impresa. I turisti provenienti dai mercati che l’aeroporto collega oramai si fanno notare nelle statistiche e dagli operatori e questo sta facendo crescere l’interesse verso l’aeroporto. A parte il costante supporto della Regione – che dall’inizio ha affiancato AIRiminum sul fronte infrastrutturale e ora anche nelle politiche di promo-commercializzazione del territorio – percepiamo ora un maggiore coinvolgimento e salutiamo con estremo favore le recenti dichiarazioni di attenzione verso i nostri risultati da parte di alcune importanti amministrazioni e operatori del territorio. Sarà nostro compito, con il raggiungimento degli ambiziosi risultati che ci siamo posti, far sì che nel futuro tali attestati di stima divengano corali”.